888, oltre 7 milioni di sterline di multa in Gran Bretagna

di Valentina Cervelli Commenta

Brutte notizie per il casinò e sito di poker 888: per lui è stata infatti emessa una multa di oltre 7 milioni di sterline. Scopriamo insieme perché è successo e cosa ha portato il colosso del gambling online a dover pagare una tale somma.

La 888 Uk Limited è stata nello specifico multata dalla Gambling Commission per difetti nella gestione dei giocatori vulnerabili.  L’importante piattaforma di poker e di gioco a quanto pare ha presentato difetti molto importanti nei processi di responsabilità sociale. E la sua “incapacità” di proteggere i giocatori, creando loro automaticamente danno, ha portato all’emissione di una multa di 7,6 milioni di sterline. Spiega la commissione:

A causa di una carenza tecnica nei sistemi di 888 oltre 7.000 clienti che avevano scelto di auto escludersi dalla sua piattaforma casinò/poker/scommesse sportive erano ancora in grado di accedere ai loro conti sulla piattaforma bingo. Il problema è passato inosservato per un periodo prolungato, il che significa che i clienti sono stati in grado di depositare 3.5 milioni di sterline nei loro conti e poi continuare a scommettere per oltre 13 mesi.

Fattore questo che ha dato modo, tra l’altro, ad un cliente di indugiare in un comportamento criminale: esso infatti ha puntato oltre 1.3 milioni di sterline, incluse 55mila sterline rubate al suo datore di lavoro. La mancata sorveglianza sull’attività causata dall’assente interazione con il cliente, ha causato il sollevarsi di forti preoccupazioni sull’effettiva tutela nei confronti dei giocatori.

Secondo Sarah Harrison, amministratore delegato della Gambling Commission, la multa è adatta alla gravità delle carenze di 888 in questo caso e faranno in modo tale da proteggere anche chi vi ha rimesso. Infatti il “pacchetto” present al suo interno il rimborso di 3,5 milioni di sterline di depositi effettuati da clienti autoesclusi e un risarcimento di 62mila sterline al datore di lavoro a cui è stato rubato il denaro, mentre i 4,25 milioni di sterline rimanenti saranno investiti in misure per contrastare i danni causati dal gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>