Come diventare giocatore esperto di poker

di Valentina Cervelli Commenta

Come diventare un giocatore esperto di poker? La prima risposta che ci viene in mente in tal senso è: facendo pratica. Ma non serve solo quello: è importante anche formare la propria mente in modo corretto a riguardo.

E’ infatti innegabile che possedere specifiche caratteristiche spesso si rivela basilare: esse vengono chiamate in gergo “soft skills” e sono talvolta quasi più importanti dell’abilità tecnica. La prima di esse è l’autocontrollo: soprattutto nelle situazioni più stressanti il riuscire ad apparire e rimanere indifferenti rende possibile tenere a bada le emozioni e non dare dei punti di vantaggio nei propri confronti agli avversari. Non è un caso che si dica “avere la faccia da poker” quando si tratta di dover rimanere impassibili.

E’ importantissimo mantenere la lucidità in ogni caso. Tra le doti del giocatore perfetto vi sono anche la curiosità, la pazienza e la capacità di osservare: solo in questo modo sarà possibile capire dove risiedano i propri errori e riuscire a lavorarci sopra per migliorarsi. L’attenzione per i dettagli deve essere altissima se si vuole vincere.

L’avere una mente matematica rappresenta un ulteriore aiuto perché consente al giocatore di avere un vantaggio non indifferente nei confronti degli altri: questo perché le tecniche insegnate dalla materia rendono possibile gestire con maggiore successo le stime relative alla probabilità ed il sangue freddo di calcolare i vantaggi da intraprendere legati alle differenti situazioni.

Infine, ma non per importanza, la differenza può farla la conoscenza delle diverse tecniche e del gergo del gioco: aiuta a gestire al top ogni scambio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>