Il Poker Texas Holdem sbarca anche in India

di Lillo Commenta

La notizia può sembrare strana per via del luogo spesso protagonista di vittime di guerre e inondazioni alluvionali, ma l’India è uno dei Paesi dell’Asia dove si gioca a poker in modo costante. Infatti molti professionisti scelgono proprio l’India come luogo dei cash game high stakes live, come ad esempio i campioni Tom Dwan o Sam Trickett, che hanno fatto scoprire il mondo del Poker Texas Holdem anche in uno stato dove forse il gioco delle carte non è la priorità assoluta per un paese molto povero, e che ha le sue regole drastiche religiose. Il gioco infatti è ancora visto con sospetto, considerato per motivi culturali una sorta di vizio estremamente negativo. Il torneo più importante che viene giocato è l’India Poker Championship: nato nel marzo 2010 ha vantato nella sua edizione inaugurale poche decine di iscritti. Il Main Event avrà un buy-in di 25.000 rupie, poco meno di 400 €.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>