Le basi del poker online spiegate dalla SNAI

di Marco Carta Commenta

La SNAI che si dedica spesso alle scommesse sul poker e propone numerose piattaforme per giocare online, spiega anche le basi di questo gioco. Ecco il testo proposto a chi cerca il poker online o soltanto un diversivo alle scommesse. 

da SNAI

Esistono molte varianti di poker ed in tutte i giocatori “puntano” in base alle carte di cui dispongono al fine di vincere un “piatto” comune, consistente nelle puntate di ciascuno dei partecipanti alla mano.

Il piatto viene vinto dal giocatore che possiede la mano di valore più alto, oppure che fa puntate che gli avversari non ritengono di “vedere”, cioè pareggiare.

La distribuzione dei giocatori al tavolo è casuale ed ugualmente viene sorteggiato il primo giocatore che svolge la funzione di dealer ovvero di mazziere: nella realtà la distribuzione delle carte in senso orario è automatica ma la posizione di dealer è importante per il gioco.

I giochi di poker proposti hanno inizio con due puntate obbligatorie chiamate “Buio” (“small blind”) e “Controbuio” (“big blind”), riguardanti i due giocatori posizionati successivamente al dealer, dopo le quali i partecipanti sono liberi di farne altre:

1.CHECK Se nessun giocatore ha puntato prima di lui, un concorrente può fare il check, che consiste nel passare l’azione al giocatore che segue in senso orario.

2. BET – (Puntata) Consiste nel mettere denaro nel piatto, fare una puntata, incrementandone il montepremi finale. Se un giocatore punta, il concorrente immediatamente a seguire in senso orario, e tutti gli altri dopo di lui, possono ritirarsi (fold), rilanciare (raise) o vedere (call).

3. FOLD – (Passare) L’atto di abbandonare la mano, perché non si desidera proseguire. Un giocatore che si ritira non potrà puntare altro denaro durante la mano in corso.

4. CALL – (Vedere o Chiamare) Proseguire la mano puntando la stessa somma puntata dai giocatori che hanno preceduto.

5. RAISE – (Rilanciare) Il raise consiste nel fare una puntata maggiore rispetto a quelle fatte dai giocatori che hanno preceduto, aumentando il valore del piatto. Tutti gli altri giocatori dovranno adeguare la loro puntata, o rilanciarne una a loro volta (“re-raise”).

In ogni partita le puntate proseguono fino a quando tutti i partecipanti al tavolo smettono di rilanciare, e si arriva alla fase di apertura delle carte e di comparazione dei punteggi.

Quando viene fatta l’ultima puntata o l’ultimo rilancio nel round conclusivo, si passa allo “showdown”, nel quale viene proclamato il vincitore del piatto, cioè il giocatore che ottiene il punteggio più alto nella combinazione di carte che ha in mano e quelle sul tavolo. Nel caso in cui il raise (rilancio) di uno dei giocatori porti al fold (all’abbandono) di tutti gli altri, la partita si chiude senza che abbia luogo lo “showdown”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>