Poker cash game e casinò: un giro d’affari di 11 miliardi di euro

di Lillo 1

Già da domani, venerdì 22 luglio, sarà possibile giocare per tutto il giorno con il cash poker game. L’altra novità assoluta di questi ultimi giorni, é sui casino online che hanno da poco aperto i battenti al gioco in modalità real con soldi veri.
Bisogna però fare dei distinguo: la modalità cash game è molto differente da quella dei tornei.
Nei tornei, tutti i player pagano lo stesso buy-in, giocano tutti insieme e, cosa ancora più importante, quando finiscono i soldi versati al momento dell’iscrizione, terminano la loro partita.
Il cash game, é invece basato su una filosofia molto diversa: le fiches che ogni giocatore possiede, equivalgono all’importo cambiato all’inizio e tutto ciò che si vince o si perde ricade unicamente sulle finanze del giocatore.
Inoltre, cosa ancora più importante, si può entrare ed uscire quando si vuole e si può decidere autonomamente l’importo da spendere. Proprio questo fattore é stato molto criticato negli ultimi giorni: ma per chi non conosce il mondo del poker, non sa che giocare in questa maniera è molto più difficile perché richiede una maggiore strategia e una migliore abilità.
Dopo l’apertura a queste due nuove modalità, alcune stime dicono che il mercato di questo settore a fine anno potrebbe toccare a fine anno cifre da capogiro, ovvero 11,8 miliardi di euro a fronte dei 4,8 dello scorso anno. E sempre stando alle previsioni, soltanto il poker online, nelle due modalità cash e torneo, toccherà i 6 miliardi di euro contro i 4,1 dei casino online.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>