Poker: Leonardo DiCaprio non paga i debiti?

di Valentina Cervelli Commenta

Ogni tanto fa fa bene anche concentrarsi sul ciò che riguarda il gossip relativo al Poker e per ciò che riguarda questi ultimi tempi, cronaca vuole che Leonardo DiCaprio, nonostante i milioni presenti nel conto in banca, non pagherebbe i propri debiti.

Partiamo da un presupposto: la passione dell’interprete di Titanic per il Poker è cosa risaputa, ed anche a non voler dar retta ai giornali scandalistici, a fare il nome dell’attore in merito alla sua passione è stata, in un passato non troppo remoto, Molly Bloom, conosciuta nell’ambiente come la regina delle partite home games high stakes più ricche di Hollywood. A raccontarci però un lato di Leonardo DiCaprio che non conoscevamo ci pensa il cantante irlandese Ronan Keating, tra le altre cose leader dei Boyzone.

Di DiCaprio giocatore, grazie a Molly Bloom, che lo ha definito in passato “non un grosso scommettitore“, sappiamo ciò che la stessa ha raccontato nella sua autobiografia:  partite “riservate” di Hollywood dove capitava di poter incontrare al proprio tavolo Tobey McGuire, Ben Affleck e Matt Damon. Diversa storia ci racconta Ronan Keating che, parlando ovviamente con leggerezza e divertimento con una radio australiana, racconta di quella volta che ha prestato i soldi a Leo senza vederli restituiti.

A quanto pare nel 2013 Leonardo DiCaprio era a Sydney per girare il film The Great Gatsby, e in un momento di pausa era andato a giocare a poker:

Penso di avergli prestato un paio di centinaia di dollari per entrare in gioco, poi credo abbia vinto ma non mi ha mai restituito i soldi.

E meno male che erano solo duecento dollari!

Edit: a quanto pare dopo ulteriori indagini sulla questione si tratterebbe di una fake news. Meglio così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>