La rinascita di Ilari Ziigmund Sahamies

Ilari ‘Ziigmund’ Sahamies torna a sorridere. Il player filandese infatti, nella giornata di ieri ha giocato una delle sue sessioni migliori degli ultimi tempi, chiudendo con un attivo di circa $169,000 ai tavoli $50/$100 di pot limit Omaha. Ma prima di rivedere la luce, la strada sarà ancora molto lunga, visto che il player finlandese è ancora in negativo per quest’anno.

Ilari ‘Ziigmund’ Sahamies ha infatti vissuto un pessimo periodo dallo scorso autunno fino a pochi giorni fa, periodo durante il quale ha perso una marea di soldi.

Il periodo negativo che ha colpito il giocatore filandese, è stato così duro che lo stesso ad un certo punto rivelò di volersi prendere una lunga pausa dal gioco online per riorganizzare un po’ le idee. Pausa stramba, visto che Ilari ogni tanto é riapparso con sporadiche apparizioni su PokerStars.com.

E propio nell’ultima di questa sessioni estemporanee, giocata ieri, Ziigmund ha incontrato il player ‘moirhums’, che sfidato in una intensa sessione di PLO $50/$100.

La sfida ha visto la rinascita di Sahamies, con una partita giocata straordinariamente bene contro il suo avversario, al quale ha sottratto $168,537 in 987 mani.

Risultato positivo certo, tanto che Ziigmund é stato il player di poker online con il maggior profitto delle ultime 24 ore. Ma, come detto, il passivo di Ilari è ancora ben lontano dall’essere riportato al segno +, visto il buco da -$700,000 nel quale ancora si trova.

Full Tilt Poker, si vende una quota: la poker room ritorna in “linea”

L’avvocato Jeff Ifrah ha reso noto che la vendita di una quota di maggioranza di Full Tilt Poker ptrebbe avvenire entro le prossime due settimane. Il cambio di proprietà, dunque, potrebbe portare anche al ritorno di fondi per i giocatori USA.

Successivamente, questa prima transazione permetterebbe anche la riapertura dei tavoli virtuali del sito, chiuso dopo che la Alderney Gambling Control Commission sospese la licenza di Full Tilt la scorsa settimana. Ma la domanda, nel caso ciò avvenga davvero, é: cosa succederà una volta che Full Tilt Poker tornerà online?

Molti players, infatti, sono emigrati in gran parte sui tavoli online di PokerStars.com, Party Poker.com e Cake Poker: torneranno a giocare sulla poker room irlandese o saranno frenati dalla paura di nuovi blocchi al sito?

La AGCC ha infine garantito che, una volta firmato l’accordo con gli investitori europei, il permesso per Full Tilt sarà immediatamente rilasciato e tutto tornerà come prima. Resta da vedere però, come reagiranno i giocatori.

Usa, poker sotto inchiesta: cadono le responsabilità civili?

Clamorosa indiscrezione proveniente da New York, precisamente dal Dipartimento di Giustizia di Manhattan: i procuratori che stanno indagando contro i vertici di PokerStars.com, Full Tilt Poker, Absolute Poker e UB.com, sarebbero intenzionati a cancellare le responsabilità civili (multe e richieste di risarcimento danni) dei quattro siti.

Rimarrebbero invece inquisiti, a livello penale, i titolari delle rooms già rinviati a giudizio lo scorso aprile. In ballo, lo ricordiamo, ci sono circa 3 miliardi di dollari.

PokerStars.com, la licenza è ok

PokerStars.com ha diffuso un comunicato che non deve preoccupare più di tanto i players, per tranquillizzare tutti, dalle voci che vorrebbero per la room in grande difficoltà, per la licenza, in seguito al terremoto che ha colpito Full Tilt Poker.

Il comunicato di PokerStars che dispone di regolari licenze in Italia (AAMS), Francia ed Estonia, è in sintesi tranquillizzante per i clienti, perché i soldi vinti al gioco del poker on line saranno sicuri e rimborsati.

“La ‘Isle of Man Gaming Commission‘ ha affermato che la licenza da essa rilasciata a PokerStars è assolutamente valida, e che tutte le operazioni di PS sono del tutto in regola con le richieste di tale commissione. L’operatività online pertanto continua come al solito, e i fondi di tutti i giocatori sono al sicuro e disponibili per il prelievo in qualunque momento e senza ritardi. PokerStars rimane anche in totale conformità con le nostre licenze nei mercati regolamentati tra cui Francia, Italia ed Estonia.Come stabilito dalle nostre licenze, PokerStars ha sempre mantenuto l’integrità e la sicurezza dei fondi dei propri giocatori, mantenendo tali fondi in conti bancari riservati, sempre disponibili per prelievi immediati”.