Come si trova il principiante al tavolo da poker

di Marco Carta Commenta

Per ottenere il massimo risultato da una partita di poker bisogna giocare d’astuzia e dopo aver individuato il giocatore da battere, bisogna anche individuare l’anello debole della partita. Ecco i consigli per trovare il principiante di turno. 

Matt Damon ha scandito il tempo dell’individuazione corretta del principiante con la sua celebre frase: “Se non individui il pollo entro la prima mezz’ora, vuol dire che il pollo sei tu”. E forse è proprio così che accade. Il pollo è il principiante, tanto per essere chiari. In realtà ci sarebbero almeno due tipi di principianti, quelli competenti e quelli amatoriali. Will Shillibier per PokerNews ha spiegato le caratteristiche del pollo competente, cioè di quello che al tavolo gioca come il manuale consiglia ma poi, con i passi falsi e le ingenuità, diventa bersaglio di chi prova a massimizzare il profitto.

Le caratteristiche dei principianti competenti sono facili da individuare. Prendete semplicemente qualsiasi libro di strategia di poker per principianti, leggete i primi capitoli e individuate quali giocatori al vostro tavolo rispecchiano le caratteristiche di gioco spiegate dal libro stesso. Parlo di cose quali la bet-sizing fatta con criterio, i range di mani tight, un tipo di gioco molto tranquillo – nel tentativo di avere un approccio serio.

Verrebbe da pensare che tutte queste caratteristiche sono tipiche di un buon giocatore di poker. Sì e no. Questo genere di giocatori di solito gioca un range di mani più forte rispetto agli altri, e quando punta, lo fa nella maggior parte dei casi per valore. Ad ogni modo, questa regolarità li rende giocatori più facili da affrontare.

Se questi giocatori puntano e voi non avete una mano forte, foldate. Se fanno check, puntate. Ovviamente a volte non è così semplice, ma questo è un buon inizio se dovete giocare contro un principiante competente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>