Le Isop Italian series of poker

di Marco Valeri Commenta

Le Isop 2014 si stanno svolgendo al Casinò di Saint Vincent con diversi tornei che vedono molti giocatori italiani alla ricerca di un braccialetto, del successo e di un premio in denaro. Il campionato italiano Deep ha avuto un numero di 200 giocatori che si sono sfidati per il Day2. Il bubble man, cioè il primo giocatore fuori dai premi è stato Antonio Albanese e ora quelli rimasti lottano per le posizioni a premio.

  Il chipleader è Cesare Raso con 1.860.000 chips. Tra i grandi giocatori in gara ci sono anche Stefano Punzi e Stefano Mura che hanno uno stack alto. Dopo una domenica di gioco del Day2 lunga, quindi, è scoppiata la bolla con il 36esimo posto e ora ci si avvicina a stabilire le posizioni più importanti con i premi più elevati. Il Day3 del campionato italiano Deep inizia oggi con 34 giocatori. Sempre oggi ci sarà il campionato riservato ai giornalisti professionisti e poi due Side Event Turbo che assegneranno altri bracciali. Domenica pomeriggio è iniziato anche il campionato italiano Under 25 da 120 euro con gli iscritti che sono stati 107. Il braccialetto Isop è stato assegnato al vincitore Alberto Pellegrino. Al secondo posto è arrivato Filippo Gandini e  al terzo posto Valentina Mazzone. Un altro braccialetto Isop è arrivato dal Side Turbo ed è stato vinto da Licurgo Boccardi. I braccialetti consegnati sono tre su un totale di 21 per un torneo che superato le mille presenze. Ci sono i tornei in corso, altri side events e il main event da giocare. Nell’heads-up finale Licurgo Boccardi ha battuto Alessandro Ruggero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>