Casinò Campione d’Italia quota mercato in crescita

di Lillo Commenta

A certificare la crescita costante del Casinò Campione d’Italia è Carlo Pagan, amministratore delegato della struttura, facendo un bilancio del suo primo biennio di gestione:

“La crescita di Campione d’Italia rispetto a Venezia è incontestabile”.

Pagan ha spiegato che nel 2011/2012 il Casinò di Campione d’Italia ha subito una flessione di 22.759.847 euro con una riduzione media annua del 10,6% ma la quota di mercato è cresciuta dal 25,7 al 27,2% (+1,7%).

Sul fronte degli ingressi ha registrato una flessione di 35.220 unità pari al 2,5% di media annua e la quota di mercato relativa è aumentata dal 22,7 al 24,9% (+2,2%).

Ancora:

“Entrambe le quote, proventi e ingressi, costituiscono il record per la società di gestione della casa da gioco campionese”.

Sempre secondo i dati forniti da Pagan, nel biennio in questione il Casinò di Venezia ha subito una flessione di 42.943.420 euro con una riduzione media annua del 14,8% e la quota di mercato è diminuita dal 35,5 al 34,4% (-1,1%).

Gli ingressi del Casinò di Venezia sono calati di 208.340 unità con una riduzione media annua del 10,5% e la quota di mercato è diminuita dal 33,9 al 31,3% (-2,6%):

“Di fronte a numeri cos esplicativi è strumentale, oltre che risibile, qualsiasi polemica: la crescita di Campione d’Italia rispetto a Venezia è incontestabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>