Mercato dei giochi: il mese di Aprile segna un calo del 6%

di Redazione Commenta

La gallina delle uova d’oro dell’economia italiana sembra aver subito una battuta d’arresto: dopo mesi in continua crescita infatti la raccolta del poker online ha segnato un leggero calo nello scorso mese di Aprile, per la precisione corrispondente a circa il 6%.

Le cifre sono comunque esorbitanti, in quanto si parla di un guadagno di 270 milioni di euro contro i 288 del mese di Marzo, ma – nonostante fosse palese che la crescita prima o poi si sarebbe fermata – questa leggera flessione ha comunque destato qualche preoccupazione negli operatori.

Andiamo però ad analizzare nel dettaglio le cifre: PokerStars ha mantenuto la leadership nella raccolta, con 50,3 milioni di euro, seguita da GD Poker e Bwin con 43 milioni di euro. L’ultimo gradino del podio è per Lottomatica, con un volume di gioco pari a 30 milioni di euro.

In leggera ascesa invece – durante queste settimane di calo generale – Cogetech, con 3,2 milioni di euro contro i 3,1 del mese precedente, e Gamenet (1,4 milioni contro 1 milione).

Ora gli operatori si stanno chiedendo il motivo di questo calo generale di diversi punti percentuale: che la causa sia imputabile alla primavera, con l’ovvia conseguenza che i poker players disertano le sale da poker virtuali per privilegiare sane serate all’aria aperta? Inoltre c’è da sottolineare un altro importante aspetto: è infatti evidente che – a parità di raccolta o addirittura a raccolta in qualche modo inferiore – gli operatori che hanno visto lievitare la loro quota di mercato ed aumentare gli introiti hanno in realtà semplicemente sottratto i clienti agli avversari, in quanto il numero dei giocatori di poker online sembra essere rimasto pressochè invariato.

In questa battaglia tra poker rooms, senza dubbio assisteremo all’accaparrarsi di testimonial illustri, all’invasione dei media con nuove accattivanti pubblicità e di certo parallelamente verranno lanciate promozioni ricche e sempre più competitive.

Che dire, non ci resta che goderci lo spettacolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>