Il cane campione di poker

di Marco Valeri Commenta

Ecco Ruby. Ma attenzione! Questa volta non si parla di una sedicente nipote, o di una minorenne nell’occhio del ciclone. Ruby è il nome di una piccola Yorkshire che negli Stati Uniti sta diventando una superstar, proprio nei giorni in cui il processo che porta il nome dell’avvenente bellezza nordafricana è agli onori della cronaca.Cosa di speciale, dunque, Ruby (la cagnetta)? Si tratta dell’unico cane al mondo che è in grado di giocare a poler. A svelarle tutti i trucchi e la disciplina delle cinque carte è stato il suo padrone Rick Caran, che addestra cani sin da quando era piccolo. Ruby pertanto, gira le carte e piazza le fiches proprio come fanno i veri players, anche se non mette molta strategia nelle sue puntate.

Per il momento sa giocare solo alla versione “No Peek” del Texas Hold’em, in cui si richiede ai player di puntare “al buio” prima di aver visto le carte e poi di girarle dopo aver piazzato le fiches sul panno verde. E qualche tempo fa Ruby ha vinto anche la sua prima sfida a poker: invitata dalla Tv Giapponese a giocare contro un Golden retriever ha vinto subito la partita perché il suo avversario, invece di puntare e girare le carte in maniera composta come lei, ha buttato tutto all’aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>