Scoppia la Bolla delle WSOP Main Event 2015

di Marco Carta Commenta

Si parla di bolla perchè un Day 3 così spettacolare nella sala Amazon del Rio All-Suite and Casino di Las Vegas non si vedeva da tempo. Nella notte, 1000 giocatori hanno festeggiato la presenza in money. Una grande festa e una grande bolla. 

Il giocatore che ha concluso l’evento da 10.000 dollari al 1001° posto, e in seguito ha dovuto sopportare le scene di esultanza e giubilo dei propri avversari, è stato Roy Daoud: una grande beffa per lui, che si è presentato allo showdown con coppia di 5, contro il 7-5 off-suited di Josh Ladines, che ha avuto la meglio con una doppia coppia di K e 9 scesa sul board, che ha reso buono il suo kicker 7, annullando la coppia di Daoud.

Così rendicontando le riviste del settore che parlano di gioco velocizzato e aperto che in tre ore ha portato allo scoppio della bolla. Alla fine del DAY 3 ci sono state più di 300 eliminazione che hanno portato la quota finale dei giocatori in Day 4 a soli 664 partecipanti.

Una presenza azzurra non doveva e non poteva mancare, si tratta di Andrea Cortellazzi, autore di un terzo giorno Favoloso. C’è anche da tenere in considerazione che il giocatore di Cosio Valtellino ha accumulato chips in maniera famelica, andandone ad imbustare ben 737.000 e chiudendo la giornata al ventiquattresimo posto nel chipcount.

Questo il chipcount relativo alle prime dieci posizioni:

  1. Amar Anand 1.139.000
  2. Joseph McKeehen 1.052.000
  3. Brian Hastings 1.034.500
  4. Fedor Holz 994.000
  5. Jason Roberts 948.000
  6. Emmanuel Lopez 942.000
  7. Jake Toole 940.000
  8. Chad Power 917.500
  9. Stephen Graner 916.000
  10. Dmitry Chop 892.000

Ecco gli stack dei quattro azzurri in corsa:

  • Andrea Cortellazzi 737.000
  • Alessio Fratti 319.500
  • Mariano Martiradonna 251.500
  • Federico Butteroni 125.500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>