Esce “La ricerca della costante”, il romanzo sul Texas Hold’em di Mario Adinolfi

di Redazione Commenta

Mario Adinolfi, stimatissimo e poliedrico personaggio della scena pokeristica italiana, debutta oggi nelle librerie con il suo nuovo romanzo, stavolta ambientato sui tavoli verdi e che porta il titolo “La ricerca della costante”.

Il poker player fa parte del team Friends of Full Tilt, ed è da sempre impegnato anche in politica, oltre che essersi già fatto apprezzare negli scorsi anni nella veste di scrittore (con 7 libri al suo attivo) ed è il Presidente dell’associazione Italian Poker Players.

“Il poker è un gioco di carte e di persone. Le carte possono esserti amiche o nemiche. Le persone, sempre nemiche”: è questo l’incipit del primo romanzo made in Italy ambientato nel mondo del Texas Hold’em, che con sapienza narrativa ed uno stile totalmente innovativo, veloce ed accattivante (grazie alle precedenti esperienze di blogger di Adinolfi) sa attirare il lettore sui tavoli verdi senza però usare un linguaggio rivolto esclusivamente ai tecnici.

La trama racconta di un tavolo finale di qualificazione al World Series of Poker in un circolo di Texas Hold’em romano. La partita a poker diventa lo scenario perfetto per raccontare le vite dei protagonisti e la storia di un’Italia in continuo cambiamento: dal terrorismo rosso (la vicenda di Aldo Moro) e nero (con un duro attacco a Francesca Mambro e Giusva Fioravanti) a Calciopoli, da Berlusconi ai casi Marrazzo e Boffo.

Il tutto ritrae con precisione quasi fotografica il mondo del poker nel nostro Paese, una realtà fatta prevalentemente di giovani con un grande sogno e una speranza nel cuore, fino ad arrivare ad un finale che rappresenta l’orgoglio dell’essere un poker player nell’anima, come espressione di piena libertà.

Come annunciato nell’introduzione, l’ultima fatica del bravo Adinolfi ci aspetta nelle migliori librerie a partire da oggi: 142 pagine da leggere tutte d’un fiato che non deluderanno tutti gli appassionati di poker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>