Master di Amsterdam, azzurri fuori

di Valentina Cervelli Commenta

Le speranze di un po’ di azzurro vincente al Master Classic of Poker di Amsterdam si spengono nel corso dei secondo giorno del “€4.300 main event“: nessuno degli italiani è riuscito a resistere ai propri nemici, mentre Ole Schemion guadagna popolarità e soldi.

Nessun italiano al terzo giorno

Ci si aspettava forse di più da parte della compagine azzurra presso il main event del Master Classic ad Amsterdam ma a quanto pare il  destino e le carte hanno deciso in maniera diversa per io nostri giocatori. Purtroppo in modo differente e con dinamiche differenti abbiamo assistito all’uscita di scena di Andrea Ricci, Roberto Morra, Ivan Gabrieli ed Alessandro Valli: nomi sui quali avremmo scommesso un risultato migliore e che avremmo voluto vedere nel terzo giorno partire con il livello 2.500-5.000 big blind ante 5.000.

Va detto che la competizione però è stata molto serrata e che la partecipazione di questo anno all’evento ha superato di gran lunga quella dello scorso anno, inserendo nel circolo maggiore talento.

Ole Schemion incredibile ad Amsterdam

Se gli italiani hanno purtroppo dovuto cedere il passo, non si può non sottolineare come il main event del Master Classic stia confermando l’ascesa nella competizione del tedesco Ole Schemion. Non sarà ancora al top della classifica, ma il suo piazzamento al secondo posto (al momento) con le sue 772.500 chips di certo conferma come questo giocatore non solo stia vivendo un momento d’oro ma come si stia costruendo una via diretta per provare a vincere la competizione. Il chipleader rimane comunque Shyngis Satubayev, che alla vigilia del terzo giorno appare irraggiungibile anche dal tetutonico campione.

Osservando la classifica dei primi dieci è possibile ad ogni modo riconoscere altri nomi importanti: prima di tutto Pascal Vos con 407.000 chip e Christopher Frank con 315 mila e 500. Questa la classifica dei primi 10 giocatori del secondo giorno del main event del Master di Amsterdam:

  • Shyngis Satubayev 1,074,000
  • Ole Schemion 722,500
  • Jesse Liljegren 445,000
  • Pascal Vos 407,000
  • Gert Jan Albers 371,500
  • Rashed Zade 325,000
  • Christopher Frank 315,500
  • Dax Hagens 314,000
  • Michiel Van Elsacker 307,500
  • Johan Rensink 300,000

Una classifica che mostra come la terza giornata di sicuro porterà alcune conferme nelle parti alte ma allo stesso tempo potrebbe dare spazio ad alcune sfide al cardiopalma nella parte bassa. Quel che è chiaro a tutti è che lo spettacolo non mancherà. Certo, un po’ di malinconia per l’impossibilità di vedere gli italiani arrivare nella parte alta della classifica e più avanti nei giorni un po’ intristisce, ma avere la possibilità di poter godere delle partite di grandi campioni mitiga la tristezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>