Poker, mercato online condiviso lancia prime series

di Valentina Cervelli Commenta

Il nuovo mercato condiviso di poker onlinepunto fres” non fa attendere le sue prime mosse e lancia le sue prime series online. Il gioco è partito il 28 gennaio e continuerà fino all’11 febbraio mettendo in palio ben 5 milioni di euro garantiti.

Sono circa 50 gli eventi in programma al momento ed dei soldi garantiti in premio, solo un milione di euro è dedicato al main event: gli altri sono distribuiti in modo importante in tutte le opportunità di gara anche se va detto che per il vincitore del torneo più importante vi è in palio un Platinum Pass per il torneo che verrà organizzato nel gennaio 2019, il PokerStars Players No Limit Hold’em Championship da 8 milioni di dollari garantiti più 1 destinato al vincitore.

Da qualsiasi punto di vista si tratta di un evento che è considerabile storico. Come spiegano da Pokerstars:

Le Fresh Series celebreranno l’unione dei tavoli spagnoli e francesi dove PokerStars è il primo operatore ad offrire la liquidità condivisa tra i due mercati regolati di poker online. Più giocatori, più montepremi garantiti, più giochi e tempi d’attesa ridotti, sono queste le offerte del nuovo mercato.

Ancor più nello specifico entra Severin Rasset, direttore del settore Poker Innovation and Operations della piattaforma:

Dopo tanti anni di liquidità chiusa è un obiettivo incredibile che è stato raggiunto e che si traduce nella prima serie di tornei online per il field combinato di giocatori spagnoli e francesi. Abbiamo creato questo festival online imparando dalle preferenze e dalle peculiarità dei due paesi in questione e speriamo che i players possano godere dei montepremi più e dei tornei più grandi offerti dalla nostra room.

Non vediamo l’ora che il torneo finisca per analizzarne il successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>