Poker, mercato online condiviso lancia prime series

Il nuovo mercato condiviso di poker onlinepunto fres” non fa attendere le sue prime mosse e lancia le sue prime series online. Il gioco è partito il 28 gennaio e continuerà fino all’11 febbraio mettendo in palio ben 5 milioni di euro garantiti.

I tornei principali in questo periodo di marzo 2014

Celebrities And Voice-Over Stars Ante Up For SAG Foundation 3rd Annual Poker Classic

Dal 6 al 17 marzo al Bell Gardens, in California, Stati Uniti, il WSOP Circuit Bicycle Casino con un Main Event da 1.675 dollari. Dal 7 al 16 marzo, a Tampa, in Florida, sempre negli Stati Uniti, il Seminole Hard Rock Tampa Spring Poker Open, con un Main Event di 1.650 dollari.

La leggenda Doyle Brunson rinuncia ai tornei per il cash high stakes

Probabilmente è l‘età che avanza e comincia a farsi sentire. Oppure è solamente una questione di carattere e di gusto. Fatto sta che Doyle Brunson – l’ultrasettantenne leggenda del poker americano, con 10 braccialetti conquistati alle Wsop in carriera – negli ultimi tempi si sta tenendo lontano dai tornei. Ha rinunciato ufficialmente dalla Epic Poker League che doveva disputare in questa prima metà di dicembre. Già quest’estate però, era stato sul punto di rinunciare a giocare le Wsop, ma fu convinto in extremis dal suo amico Dewey Tomko a non rinunciare. Lo stesso Brunson ha provato a spiegare i perché che stanno alla base della sua scelta: da un lato una nuova insofferenza ai viaggi, dall’altra una certa insoddisfazione nei confronti del proprio poker: “Se non sono soddisfatto del mio gioco in quel periodo, non mi interessa, sono pronto a rinunciare a qualsiasi torneo“, ha tweettato Texas Dolly dal proprio profilo sul popolare social network Twitter. Ma nonostante la stanchezza nel viaggiare, sarà comunque difficile staccarlo dal tavolo verde: “Se ho rinunciato a questo torneo è anche perché mi hanno proposto un interessante partita a cash high stakes, spero che i miei fan capiscano“, ha concluso Brunson su Twitter.

Foxwoods World Poker Finals, trionfa Dan Santoro

Dan Santoro ha vinto il Foxwoods World Poker Finals del Wpt, torneo di sei giorni con un field da 189 giocatori. Per Santoro una prima moneta da circa 450mila dollari. Il 23enne di New York, si era presentato al final table da terzo nel chipcount. Il primo ad uscire è stato Eli Berg – player più corto di stack – sesto e con circa 83mila euro di premio. Santoro, dopo aver eliminato Bob Carbone in terza posizione (per lui 166mila dollari) si é presentato all’heads up con Christian Harder, presentatosi nelle vesti di chipleader al final table. Per lui si é rivelata essere fatale la coppia di K di Santoro che lo ha costretto al titolo di runner up e ad una moneta da circa 250mila dollari. Per Santoro, oltre al premio da 450 mila dollari, anche un ticket di partecipazione (del valore di 25.500 dollari) per il Wpt World Championship.

Poker, il team della “Picca” sbanca alle WCOOP con un super Negreanu

PokerStars ha fatto gli onori di casa in tutti i sensi ai World Series of Online Poker (WCOOP) 2011: la poker room della “picca” – che é anche l’organizzatrice dell’evento – ha letteralmente dominato sui tavoli online grazie anche ad un grandissimo Daniel Negreanu sugli scudi. Il player canadese ha ottenuto ben 15 piazzamenti In The Money portandosi a casa poco meno di 120mila dollari in premi, con una percentuale di cashes che ha sfiorato il 29%. “Devo essere onesto – spiega Negreanu sul suo blog – il mio livello di poker online non è mai stato così alto anche perché fino a poco tempo fa non ci dedicavo tanto tempo ma, ora che i WCOOP sono diventati un evento di prestigio, la mia preparazione e il mio approccio sono completamente diversi. Basti pensare che ho partecipato ai vari evento in quattro paesi differenti: Spagna, Montenegro, Ungheria e Inghilterra“. Il Team di PokerStars, che comprende ben 97 giocatori, ha presentato ben 92 grinder al via dei vari eventi degli WCOOP, per un totale di 1580 eventi giocati e 248 piazzamenti a premi (15,7% del totale).

Settembre é il mese in cui ripartono i maggiori tornei di Texas Hold’em

Settembre é il mese in cui riprendono tutti i principali tornei di poker. Partirà il primo settembre, e ci condurrà per tutto il mese il sapere chi sarà incoronato Campione EPT di Barcellona per il 2011. E sempre l’European Poker Tour chiuderà il mese. Infatti la successiva tappa del principale circuito di poker live europeo sarà a Londra, con il giorno di partenza il prossimo 30 settembre.
Triplo appuntamento invece con i tornei del World Poker Tour. Si inizia con il WPT Grand Prix de Paris, per poi proseguire con il celebre WPT Borgata Poker Open ed infine il torneo dapproderà per la prima volta a Malta, al casinò Portomaso.
Ma l’evento più atteso dai giocatori di poker live di tutto il mondo, sarà il Grand Final del Partouche Poker Tour, evento da €8.500 di buy-in. Dunque con l’arrivo dell’autunno, l’Europa diventerà il centro principale dei tornei di poker live. Grazie anche a moltissimi eventi “nazionali” che spesso diventano “extra-nazionali” come ad esempio l’Italian Poker Tour che a settembre andrà di scena a Nova Gorica, in Slovenia.
Stesso discorso va fatto per il People’s Poker Tour, che farà tappa in Montenegro, e de Gli Assi di PokerClub, di scena a Praga. Il Poker Grand Prix, targato GDpoker, che sarà di scena nella splendida cornice del Casinò de la Valée di Saint Vincent. Ovviamente Las Vegas si conferma ancora una volta la città principale del poker live statunitense con la seconda tappa della Epic Poker League oltre ad una sfilza di tornei di importante rilevanza come il Ladies Poker Championship.

Ecco le date di tutti i tornei di poker:

27 agosto – 1 settembre, Barcellona, Spagna
EPT Barcellona PokerStars.com – Main Event €5.300

31 agosto – 18 settembre, Commerce, California (USA)
Commerce Hold’em Series – Main Event $2.085

1-5 settembre, Nova Gorica, Slovenia
IPT Nova Gorica PokerStars.it – Main Event €2.200

2-9 settembre, Las Vegas, Nevada (USA)
Epic Poker League – Main Event $20.000

3-5 settembre, Las Vegas, Nevada (USA)
US Ladies Poker Championship – Main Event $560

5-10 settembre, Parigi, Francia
WPT Grand Prix de Paris – Main Event €7.500

8-12 settembre, Budva, Montenegro
PPT Montenegro – Main Event €1.650

 

Pokerstare si rifà il look con Payne, ex Microsoft. WPT e EPT tornano a fine agosto

Dopo aver passato gli ultimi 8 mesi a visionare curriculum vitae e ad effettuare centinaia di colloqui, finalmente la poker room più importante del momento, PokerStars, ha ingaggiato il suo nuovo responsabile generale, per quanto riguarda il settore marketing: si tratta di Alex Payne, ex manager con ben 11 anni di esperienza nel colosso Microsoft. Payne, dunque, si dovrà occupare di tutti gli aspetti legati al marketing, sia a livello regionale sia a livello mondiale, dallo sviluppo del brand alla pubblicità, dalle produzioni tv al media buying. “Sono felice di entrare a far parte di PokerStars perché si tratterà di un’esperienza di lavoro eccezionale in un’azienda leader indiscussa del suo settore e che ha un potenziale enorme davanti a sé. Non guasta sicuramente la mia grande passione per il prodotto che PokerStars offre ai suoi player“, fa commentato lo stesso Payne.

Intanto, é tutto pronto per il ritorno degli eventi del grande poker dopo la “chiusura” estiva. Tra la fine di agosto e l’inizio di settembre infatti, partiranno tornei del calibro dell’EPT di PokerStars e del WPT. L’European Poker Tour ripartirà da Barcellona dove é in programma la seconda tappa stagionale. Previsto un Main Event da 5.300 euro. L’obiettivo degli organizzatori, é quello di battere il record di presenze registrato l’anno scorso, quando furono 750 i player che si presentarono al Casinò della capitale catalana, con lo svedese Kent Lundmark che vinse una prima moneta da 825mila euro. Invece, per la decima stagione del World Poker Tour la fine del mese di agosto coinciderà con il “Legends Of Poker”, torneo che si svolge presso il prestigioso Bicycle Casino di Los Angeles. Il Main Event prevede un buy-in da 3.700 dollari con un montepremi finale garantito stimato intorno ai 3 milioni di dollari. L’anno scorso la vittoria andò a Andy Frankenberger che si alzò dal tavolo con 750mila dollari in più sul bankroll.

PokerStars e la corsa dei 35000

Basta entrare in una qualsiasi sala da poker online virtuale per trovare questo o quel torneo di poker di una qualsivoglia tipologia: sia essa il classico e famoso Texas Holdem oppure un meno conosciuto Omaha per passare allo 7Stud oppure Hi-Lo e perchè no l’italianissima Telesina. Insomma basta cercare all’interno di una lobby per riuscire a trovare una sistemazione per la nostra anima di giocatori che potrà quindi crogiolarsi per qualche ora nel mondo delle carte e del tavolo verde. Eppure quello che PokerStars ha in serbo per noi amanti del poker è qualcosa di unico al quale nessuno deve assolutamente mancare.

Entra nel PokerParma Team per le WSOP 2009

L’associazione di Texas Hold’Em l’ha chiamato giustamente “Sognando Las Vegas…” visto il premio che, un’iscrizione comunque importante come 180+20 Euro, è possibile conquistare. Infatti domenica 26 ottobre alle ore 21 sarà il momento del Main Event che permetterà al fortunato vincitore di partire, tutto spesato da PokerParma, per le WSOP 2009 come membro del team.

Un’opportunità molto interessante quella organizzata da PokerParma che permette di qualificarsi al Main Event anche attraverso dei più economici tornei satelliti da 10 Euro che possono permettere ai giocatori di accedere al torneo finale e quindi competere alla vittoria finale.

Altro modo per entrare nel team è quello di scalare la classifica che raccoglie i punti conquistati durante i vari tornei giornalieri con inizio alle ore 21.00. Per maggiori informazioni potete visitare, tramite questo link, il sito di PokerParma. Non mi resta che augurarvi in bocca al lupo e buon viaggio per le WSOP.

Prime indiscrezioni sulla nuova normativa del poker

Dalla giornata di ieri gli occhi di tutti i rounders italiani sono rivolti verso il Viminale e più precisamente verso il Consiglio di Stato, chiamato a pronunciarsi riguardo la nuova normativa per il poker sportivo, cioè quello dove ci si iscrive al torneo, si gioca e se si perde si va a casa, tanto attesa da ormai molto tempo e che tanto sta facendo penare le varie associazioni pokeristiche sul territorio nazionale le quali si trovano in quella situazione di mezzo tra il giusto e lo sbagliato, non sapendo cosa fare e non sapendo come agire. Forse, finalmente, un po’di luce in fondo al tunnel si vede.

Sabato 25/10 a Cassino il Jolly Cara Tournament II

Se vi trovate a passare dalle parti di Frosinone il prossimo sabato e volete divertirvi giocando al vostro sport preferito, ovviamente sto parlando del Poker Texas Hold’Em, dovete assolutamente recarvi a Cassino presso l’Hotel Palace EDRA (facilmente raggiungibile dall’uscita dell’autostrada A1 – “Cassino”).

Dalle ore 19.30 infatti presso l’Hotel si svolgerà il Jolly Cara Tournament II, torneo alla cui prima edizione hanno partecipato quasi 200 giocatori e che si prevede, in occasione della seconda edizione, divengano ancora di più. Allettante anche il parco premi con come primo premio una Fiat Panda, al secondo uno scooter ed al terzo un Televisore LCD.

Verranno premiati i primi 10 classificati al torneo. Il buy-in di ingresso al JCT II è di 110 Euro, un prezzo di ingresso invitante se si pensa che il valore monetario del primo premio è facilmente quantificabile tra gli 8000 e i 10000 Euro. Per qualsiasi informazione potete contattare il numero 329/0759280.

Oggi la nuova normativa italiana sul poker

Sicuramente a voi lettori sarà capitato almeno una volta di giocare un torneo di poker Texas Hold’Em, sia questo limit o no limit, online oppure addirittura live, magari organizzato da qualche associazione di rounders regionali o provinciali che, con una piccola tassa di iscrizione permettono ai giocatori di partecipare per l’acquisizione di ticket che permettano loro di volare verso tornei di più alto livello spesati appunto dall’associazione stessa. Pare che presto, molto presto, tutto questo possa definitivamente cambiare.

Giocare i tornei con Add On e Rebuy

Molto spesso, quando si parla in maniera generalista di tornei di Texas Hold’Em ci si riferisce a quella categoria di competizione che in termine tecnico sono da considerarsi Freezeout, ovvero una volta che un giocatore viene eliminato, il rounder non potrà più rientrare in gioco e quindi partecipare alla vittoria finale della gara. Questi sono anche quei tornei che più spesso vengono mostrati anche in televisione, specie perché sono i più semplici da spiegare senza tante regole strane: insomma chi perde va a casa. Come detto, però, non sempre è cosi.

Al Cotton Club di Roma è aperta la caccia al pirata

Roma, l’Urbe, non è solo la capitale della nostra nazione, ma è anche una delle città dove, il movimento del Texas Hold’Em, si è fatto più fitto e più interessante con la creazione di molti club di gioco organizzato, ovviamente tutto in maniera legale, che permettono ai grandi appassionati di questo sport, ma anche ai semplici curiosi, di poter entrare a fare parte di questo mondo chiamato Texas Hold’Em.

Proprio Roma sarà la sede della caccia al pirata più importante che esista nel mondo del poker. Infatti in quel del Cotton Club di Via Marziale 42, questa sera, ovvero venerdì 10 ottobre, si terrà il tipico torneo Pro-Structure, che usualmente si gioca, ma con una novità interessante. A presenziare, nonché a partecipare, al torneo ci sarà uno dei giocatori più importanti della scena italiana, noto al mondo per avere vinto moltissimi tornei in ambito nazionale e internazionale, vincitore di 2 braccialetti delle WSOP. Naturalmente stiamo parlando dell’unico e vero pirata italiano Max Pescatori.