Al Cotton Club di Roma è aperta la caccia al pirata

di Paolo Riva 1

Roma, l’Urbe, non è solo la capitale della nostra nazione, ma è anche una delle città dove, il movimento del Texas Hold’Em, si è fatto più fitto e più interessante con la creazione di molti club di gioco organizzato, ovviamente tutto in maniera legale, che permettono ai grandi appassionati di questo sport, ma anche ai semplici curiosi, di poter entrare a fare parte di questo mondo chiamato Texas Hold’Em.

Proprio Roma sarà la sede della caccia al pirata più importante che esista nel mondo del poker. Infatti in quel del Cotton Club di Via Marziale 42, questa sera, ovvero venerdì 10 ottobre, si terrà il tipico torneo Pro-Structure, che usualmente si gioca, ma con una novità interessante. A presenziare, nonché a partecipare, al torneo ci sarà uno dei giocatori più importanti della scena italiana, noto al mondo per avere vinto moltissimi tornei in ambito nazionale e internazionale, vincitore di 2 braccialetti delle WSOP. Naturalmente stiamo parlando dell’unico e vero pirata italiano Max Pescatori.


Il Cotton Club di Roma avrà proprio l’occasione di ospitarlo in questo torneo Pro-Structure che per l’occasione è stato modificato con una variante interessante, una vera e propria caccia al pirata. Infatti il torneo, pur mantenendo la sua struttura usuale, godrà anche della caratteristica di essere un “Bounty-Killer su Max Pescatori”, ovvero sarà una vera e propria caccia all’uomo sul “The Italian Pirate”. Una caccia che frutterà un premio, una specie di ricompensa, per chi eliminerà il pirata più famoso del tavolo verde.

La sede in cui si svolgerà il torneo è di altissimo livello e permetterà ai giocatori di sentirsi in una situazione di pura professionalità anche grazie alla presenza di 7 schermi LCD che permetteranno ai giocatori di sapere tutte le informazioni riguardanti il torneo e la loro situazione di classifica nel conto del Chip Count. Non solo durante il torneo, che avrà inizio alle ore 22.30 (con inizio iscrizioni alle ore 22.00), sarà comunque possibile accedere all’area sit’n’go per giocare delle semplici partite di divertimento se non ci si ritiene all’altezza del torneo Pro-Structure. Va segnalato che la possibilità di poter giocare con un Pro-Player quale è Max Pescatori avviene pochissime volte nella vita e andrebbe sfruttata a dovere.

Lo stack di chip iniziale è molto elevato rispetto agli standard usuali dei tornei, pari a 15000 chips, il che renderà la partita ancora più emozionante, rendendo fin da subito la sfida emozionante con pot sostanziosi.

Per qualsiasi maggiore informazione potete contattare direttamente l’organizzazione del torneo tramite il sito del Cotton Club di Roma. Naturalmente a tutti partecipanti del torneo non posso che augurare “Buona Caccia al Pirata”.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>