Poker on line, calo mondiale del 6%

di Lillo Commenta

poker-onlineMancanza di promozioni, e di idee, temperature in rialzo, ed anche pochi soldi da mettere in gioco per tentare il grande colpo. Così il poker on line a livello mondiale ha accusato una pausa o meglio una perdita del 6% rispetto ai dati della prima parte dell’anno. I primi 10 siti mondiali hanno fatto registrare il segno negativo per la settima settimana consecutiva. I principali operatori internazionali risentono di questa situazione, quindi vengono a mancare all’appello nuovi giocatori ed anche la tv per il poker sta subendo un evidente calo. Ma le grandi aziende multinazionali di poker non si abbattono, anzi rilanciano con nuove proposte con la speranza che il loro grido venga accolto da qualcuno. Si sa il futuro è la rete, ma anche qui esistono dei problemi non indifferenti. Il 40% dei giocatori non crede nella buona fede del meccanismo elettronico che fa girare le carte, spesso si verificano dei risultati praticamente impossibili, e secondo il 70% dei giocatori, vincere a poker quando si verificano sconfitte clamorose (tris di Assi, colori con carta maggiore, full con carta più bassa, o poker con carta più bassa) è come credere alla buona fede di un arbitro quando sbaglia una decisione importante. Bisogna solo fidarsi e pensare che in fondo è solo un gioco e va preso per tale….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>