EPT Varsavia: La rivincita dei Pro al Day 3

di Paolo Riva Commenta

Con l’avvento del poker “moderno” si vedono sempre, nelle posizioni di testa, dei perfetti sconosciuti che con un po’ di fortuna e un po’ di bravura, riescono ad eliminare i giocatori più rinomati relegandoli fuori dal torneo ancora al Day 1. Questo EPT di Varsavia, invece, sembra quasi una rivincita dei Pro.

Il quantitativo di Pro di PokerStars è assolutamente elevatissimo, quasi il 50% dei giocatori ha come sponsor la poker room organizzatrice, il che ci dimostra come sia anomala questa tappa polacca dell’European Poker Tour. Anomala, quanto fortunata, per i nostri colori che vedono al secondo posto nel chip count un azzurro: Dario Minieri.

Il giocatore aggressive romano è distaccato di circa 50,000 chips dal chip leader russo Sergey Shcherbatskiy che ha un chip count di 265,900. Oltre a Minieri un solo italiano è rimasto in gara al Day 3, Andrea Benelli con un monte chip pari a 78,000 e con buone possibilità di riuscire a raggiungere il Final Table.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>