Poker online a rischio in Norvegia?

di Valentina Cervelli Commenta

Poker online a rischio in Norvegia? Sembrerebbe proprio di si.  Nonostante in Italia il gioco vada alla grande, trainato dagli accordi con gli stati più liberali in materia,  sono diverse le legislature che stanno lavorando per bloccare il più possibile la sua diffusione.

Per ciò che concerne lo stato nordico i maggiori partiti hanno annunciato di aver sviluppato un mandato congiunto per richiedere l’attuazione di una serie di restrizioni sul gioco online entro il 7 maggio 2018 per proteggere, anche se non espressamente ammesso, il monopolio del gioco d’azzardo Norsk Tipping, di proprietà dello Stato.

Le restrizioni pensate sono molto profonde: è stato previsto un blocco rigoroso degli operatori stranieri del gioco d’azzardo online abbattendo qualsiasi possibilità di apertura alla liquidità condivisa regionale europea e dando mandato di poter monitorare tutte le operazioni bancarie effettuate dai giocatori con gli operatori stranieri. Non mancheranno poi restrizioni pubblicitarie rivolte a coloro che promuovono siti web di giochi d’azzardo.

Con la scusa di proteggere i giocatori d’azzardo norvegesi si è in realtà agito per puro scopo di lucro, aumentando la possibilità che i giocatori si appoggino a piattaforme non sicure.  Perché è preoccupante tutto ciò per i giocatori di poker? Perché Norsk Tipping attualmente non offre poker online quindi la nuova legge si tramuta essenzialmente in un divieto nel giocare a poker online nel loro paese sulle room estere: assurdo se si pensa che alcuni importanti giocatori del circuito nazionale sono proprio norvegesi.

Sarà possibile risolvere parzialmente la situazione? Probabilmente solo il tempo potrà dirlo con certezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>