Poker, in Nevada obbligo di mascherine

di Valentina Cervelli Commenta

La pandemia di coronavirus ha modificato in maniera profonda anche il mondo del poker che, fino alla riapertura a macchia d’olio dei casinò in tutto il mondo ha dovuto contare solo sul suo comparto online. A Las Vegas, per tenere sotto controllo i contagi, hanno istituito l’obbligo d’indossare le mascherine.

Covid-19 al Bellagio, chiusura temporanea

Un esempio di come stia andando la ripartenza in questo settore è dato da ciò che sta accadendo al Bellagio di Las Vegas: il noto hotel-casinò è stato uno dei primi a riaprire, dando modo ad appassionati e giocatori saltuari di poter godere di un’esperienza importante. Questo però, nonostante le precauzioni, ha dato vita a un nuovo lockdown della struttura per via della positività al covid-19 di uno dei suoi dipendenti.

Non ci voleva questo ennesimo stop, preso per testare lo staff e sanificare tutto quanto, se si pensa che appena finito l’isolamento sociale nella città la gente si è riversata ai tavoli per il poker live. Il problema è che il popolo americano in molti casi non riesce ancora a capire l’importanza della protezione data con le mascherine. Motivo per il quale lo stato ha deciso di rendere obbligatorio l’uso della mascherina all’interno di tutte le poker room dopo aver notato un’impennata eccessiva dei contagi. Prima di questa legge appositamente creata, solo nei casinò e nelle relative aree poker di Las Vegas era obbligatorio l’uso della mascherina.

Giocatori scontenti della mascherina

Le poker room non hanno avuto nulla da obiettare, essendo le stesse già organizzate con pannelli di plexiglas al fine di proteggere i giocatori: le più grandi proteste sono arrivate da parte dei giocatori che proprio non sopportano l’idea, altri le considerano uno strumento inutile per combattere il virus alcuni protestano il loro utilizzo essendovi già  presenza di barriere in plexiglas. Purtroppo nemmeno il grande numero di contagi degli Stati Uniti riesce a far cambiare idea a una certa fascia della popolazione.

Per quanto osteggiata però, se si vuole giocare a poker come una volta le mascherine sono obbligatorie e le sale non possono fare altro che adeguarsi. Ha infatti dichiarato la  commissione gioco del Nevada:

Le sale da gioco che non faranno rispettare tale obbligo, saranno immediatamente chiuse e multate, così come i giocatori che non indosseranno mascherine.

E i controlli a sorpresa, da quel che è possibile leggere su forum specializzati in poker live sono già partiti. Cosa insegna ciò che è accaduto al Bellagio di Las Vegas? Semplice: non bisogna abbassare la guardia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>