Poker Online, problemi in Germania: arriveranno anche in Europa?

di Valentina Cervelli Commenta

Poker online in pericolo in Germania? Sembrerebbe di si: a quanto pare si sta pensando di inasprire ancora di più le leggi che regolano il gioco, con il rischio di allontanare anche quei pochi giocatori, rispetto ai grandi numeri del passato, che ancora supportano questo settore.

Regole troppo stringenti per giocatori e aziende

Quel che si sta ottenendo, con la legge in preparazione in Germania e che dovrebbe diventare attiva il prossimo luglio, non è solo l’allontanamento dei giocatori ma anche una maggiore difficoltà per le società che portano questo gioco su territorio teutonico a continuare con la propria attività. La stampa tedesca aveva reso ben chiaro fin dall’inizio dell’iter di questo provvedimento che vi sarebbero stati problemi per il poker online e i suoi appassionati e purtroppo va sottolineato che con il passare delle settimane, i paletti che si stanno piantando sembrano essere sempre più insuperabili, soprattutto per coloro che di questo gioco hanno fatto un lavoro.

Ecco quindi che la voglia di regolamentare in modo stringente sta avendo già l’effetto opposto a quello voluto, ovvero sta spingendo i giocatori verso siti considerati illegali in Germania e verso quelli con offerte e bonus più competitivi. Il vero problema? Le leggi che stanno vedendo la luce porteranno a un cambiamento sensibile dei parametri di gioco del poker online perché includono per lo stesso limiti molto stretti a tavoli e depositi, modifiche al sistema di selezione dei seat e requisiti più severi KYC (Know-Your-Customer).

Parliamo di modifiche in realtà in vigore già dall’ottobre del 2020 che verranno definitivamente confermate nel luglio di quest’anno.

Cosa è già cambiato in Germania per il poker online

Ma cosa cambia di preciso per i giocatori di poker online in Germania? E soprattutto, si tratta di qualcosa che potremo presto vedere anche in Italia o nel resto d’Europa? Questo periodo dovrebbe in teoria preparare operatori e clienti. Alcune room ovviamente hanno già iniziato a sperimentare per comprendere come muoversi in modo corretto. Ecco quali sono le principali modifiche che sono state apportate per il poker online:

  • Si possono giocare un massimo di quattro tavoli contemporaneamente
  • Non si possono scegliere seat o tavoli
  • Limite di 1.000 euro di depositi al mese
  • Pulsante “antipanico” che proibirà al player di giocare immediatamente per 24 ore

Va detto che tutta questa serie di limitazioni non stanno rendendo facile la vita di poker room e giocatori: soprattutto i professionisti hanno già in buona parte trasferito i loro interessi su altri portali e regolamentazioni. E ci si aspetta che accada presto anche con i pochi rimasti.

Al momento in Italia la situazione è ancora sotto controllo da questo punto di vista ma non si può escludere che con il tempo si segua la stessa linea di rigore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>