Su PokerStars.it 1.400 giocatori a settimana

di Marco Carta Commenta

Il traffico del poker online è in discesa e infatti, anche su PokerStars si fanno i conti con il 2 per cento in meno dei clienti. Eppure PokerStars è al sesto posto tra le piattaforme in cui si può giocare del buon poker, dopo il superamento di Badog. In Italia è ancora la migliore piattaforma.

PokerStars si conferma la migliore poker room d’Italia anche se ha dovuto combattere con un calo di clienti, si parla del -2%. Restano comunque moltissimi gli utenti, circa 1400 giocatori settimanali. PokerStars è tornata in sesta posizione. In salita, di nuovo, anche Winamax che torna all’ottavo posto dopo aver scavalcato Adjarabet.

A livello mondiale la leadership tra le poker room è di PokerStars.com cui segue 888poker e poi ancora iPoker. Anche a livello mondiale c’è stato un calo degli adepti al poker online che sono diminuiti del 13 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Forse la crisi inizia a mietere vittime anche tra i giocatori? La settimana di rilevazioni è stata comunque molto positiva.

Le 30 poker room più quotate a livello internazionale hanno guadagnato terreno rispetto alle altre. Il calo generale deve essere dovuto al lancio dei cosiddetti Spin&Go che praticamente determina uno spostamento dei giocatori dal tavoli di poker cash game fino ai tavoli speciali che sono attivi da qualche tempo anche sulla piattaforma italiana. Quindi, in fondo, non si parla di grosse perdite.

C’è anche da dire che una buona percentuale degli iscritti ha preso parte ad un tavolo verde, circa il 10 per cento se si considera che si sono avuti 1400 giocatori online rispetto ai 15400 iscritti. Ecco la top ten dei tavoli verdi virtuali

1. PokerStars.com
2. 888Poker
3. iPoker
4. Full Tilt
5. PartyPoker
6. PokerStars.it
7. Bodog
8. Winamax.fr
9. Adjarabet
10. PokerStars.es

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>