L’European Poker Tour passa da Budapest

di Paolo Riva 2


Watch EPT Budapest 08: Promo (Italian) on PokerStars.tv

Si tratta della tappa novellina di questa quinta stagione dell’European Poker Tour, eppure Budapest non ha intenzione di dire niente di meno rispetto alle altre tappe magari più famose o più note dell’EPT, soprattutto per quanto riguarda i nostri portacolori. E’infatti una vera e propria armata quella italiana che si è presentata ai nastri di partenza di questa 3a tappa del campionato europeo con la speranza ovviamente di portare a casa la posta finale.


Lo sfondo è quello offerto dal Las Vegas Casino Sofitel Hotel di Budapest che appunto ospiterà questa tappa dell’EPT, una tappa che ha già visto svolgersi il Day 1A dove dai 262 ai nastri di partenza sono rimasti in 88, che avranno il diritto quindi di entrare nel Day 2 e conquistarsi così il diritto di giocarsi un posto nel tavolo finale.

Ovviamente il nostro portacolori di punta non può che essere il PokerStars Player Pro Luca Pagano. Partecipante al Day 1A del torneo Luca è riuscito a superare la giornata con il suo gioco solido conquistandosi un monte chip di 23,500, molto lontano dal chip leader del torneo, ovvero la bella e aggressiva Annette Obrestad. La norvegese è il vero e proprio fenomeno del momento in questo ambiente chiamato Texas Hold’Em perché nonostante la sua giovane età sta riuscendo a mettere in fila molti colleghi maschi più esperti di lei sul tavolo da poker.

A seguirla altre due facce conosciute del ambito EPT come il francese Arnaud Mattern (90,600) e il canadese Sorel Mizzi (74,950) che come si può vedere dal loro conto chip sono già abbastanza distanti dalla chip leader. Come abbiamo detto la nostra “nazionale” è arrivata in gran numero a Budapest, specie al Day 1A con il nostro primo portacolori, Marcellino Terracciano con 50,100 quindi con poco meno della metà delle chips della Obrestad.

Il monte chip dei nostri portacolori al termine del Day 1A è il seguente: Marcellino Terracciano (50,100), Stefano Fiore (30,700), Luca Pagano (23,500), Pier Luigi Scatola (23,100), Domenico Iannonne (20,300), Daniele Mazzia (19,600), il qualificato da internet Guido Meacci (17,600), un’altro qualificato da internet Michele Puzzoni (16,500), Gino Alacqua (15,300), Annio De Muro (15,300) e Loris Brunelli (10,800).

La partecipazione a questo torneo di Budapest, primo nella storia dell’EPT in Ungheria, è stata massiccia tanto da essere riusciti a raggiungere il tetto massimo di giocatori, pari a 540 iscritti. Oggi il Day 1B con altri 3 nostri grandi portacolori che dovranno tenere alto l’onore della bandiera: Dario Minieri, Alessia Isaia e “The Italian Pirate” Max Pescatori. Con la speranza che domenica al Final Table sarà il tricolore a veleggiare.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>