Il futuro di Full Tilt Poker si decide a fine estate

di Lillo Commenta

Il futuro di Full Tilt Poker è ancora appeso al filo, i veri sconfitti sono purtroppo i giocatori che dovranno vivere una lunga estate d’attesa, con molti interrogativi sui fondi depositati sulla red room.

L’Alderney Gambling Control Commission (AGCC) ha dato un termine preciso: entro e non oltre il 15 settembre deciderà se revocare o meno, la licenza internazionale della casa da gioco irlandese.

Prima delle decisione di pagare 250 mila sterline per le tasse e i costi della licenza, i legali di Full Tilt Poker hanno chiesto garanzie più precise sul futuro della concessione, nel caso contrario non avrebbero pagato la somma.

I rappresentanti della red room hanno chiesto che l’audizione si celebrasse in maniera privata.

“La decisione – afferma il membro della Commission – è stata presa non in modo leggero e soprattutto nell’interesse dei clienti di Full Tilt Poker e della room stessa, per fare in modo che riprendano ulteriori trattative con potenziali investitori. Ciò potrebbe essere vantaggioso soprattutto per tutelare gli interessi dei giocatori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>