WSOP 2009: il record di Thang Luu e la scalata di Dario Alioto e Max Pescatori

di Luciana Commenta

Due protagonisti indiscussi per la variante Omaha nel Poker, Thang Luu e Dario Alioto (in foto). Il primo ha già vinto per 2 volte consecutive allo stesso evento,  il braccialetto WSOP, l’ultimo qualche giorno fa all’evento $1,500 Omaha Hi/Lo Event. Thang Luu stabilisce il record e Dario Alioto raggiunge il tavolo finale, su 809 giocatori, all’evento $1,5k Pot Limit Omaha, con 315.00 chips. Dario Alioto ha già vinto un braccialetto in un evento Omaha nel 2007, ed è passato da poco al Team Sisal Poker, dopo essere stato sponsorizzato per alcuni anni dalla Full Tilt Poker, ed è l’unico italiano a essere conosciuto e ad aver avuto successi importanti nel poker Omaha.

Ecco il chipcount ufficiale del final table:

Seat 1 – An Tran 445,000
Seat 2 – Jason Mercier 384,400
Seat 3 – Chris Biondino 182,000
Seat 4 – Matt Giannetti 311,000
Seat 5 – Kevin Iacofano 770,000
Seat 6 – Jonathan Tare 639,000
Seat 7 – Dario Alioto 315,000
Seat 8 – Vic Park 341,000
Seat 9 – Steven Burkholder 263,000 

Thang Luu (in foto) è sempre andato a premio su ogni tornei WSOP di Omaha e tre anni fa arriva secondo, sfiorando quindi il podio che gli avrebbe donato forse un bel tris. Un altro grande campione che si ritrova ai tavoli finali per l’evento Seven Card Stud da 10.000$, è il pirata Max Pescatori, con 401.000 chips, tra gli ultimi 11 rimasti in gara dei 142 iscritti.

Ecco il chipcount ufficiale:

Eric Drache 785.000
Hasan Habib 593.000
Freddie Ellis 580.000
Jeff Lisandro 524.000
Ville Wahlbeck 472.000
Max Pescatori 401.000
Ivan Schertzer 368.000
Greg ‘FBT’ Mueller 208.000
Daniel Negreanu 191.000
Ray Dehkharghani 141.000
Tim Phan 45.000

Rimanete con noi per gli altri aggiornamenti, e siamo qui a tifare tutti per i nostri giocatori italiani che si stanno facendo valere ancora una volta in terra statunitense. Due varianti importanti del poker, Omaha e Seven Card Stud, meno conosciute del classico Texas Hold’em, ma questo solo in Europa, ancora. Ogni anno il WSOP ci regala emozioni e colpi di scena con la scenografia spettacolare dei Casinò di Las Vegas e un’invidiabile parata di stelle pronte a sfidarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>