WSOP 2011, Pius Heinz ringrazia le tasse: i suoi 8,7 milioni sono al sicuro

di Lillo Commenta

Ha vinto le Wsop 2011 portandosi a casa 8,7 milioni di dollari, ma solo grazie ad un accordo interstatale potrà permettersi di goderseli tutti. Pius Heinz, primo classificato a Las Vegas, non dovrà dare nulla al fisco tedesco proprio grazie a tale accordo, ma purtroppo per loro, non è andata altrettanto bene agli altri partecipanti del Final Table. I più sfortunati sono stati i players americani Lamb e Giannetti, che saranno tassati con percentuali vicine al 50%, a seconda dello stato di appartenenza. A Lamb, ad esempio, resteranno 2,2 milioni contro i 4 conquistati con il terzo posto (in Oklahoma la tassazione è del 43%). E’ andata un po’ meglio al runner up Martin Stazko, che restituirà al fisco il 15% dei 5,4 milioni vinti: alla fine gliene resteranno 4,6. L’irlandese O’Dea darà il 40% del suo bottino, per Makiievskyi il versamento ammonta al 20%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>