Wsop, si scommette sul “November Nine”

di Lillo Commenta

Si continua a scommettere sul futuro vincitore (Staszko è il favorito quotato a 6,00), ma anche sul primo player che “alzerà bandiera bianca“: l’attesissimo Final Table del Main Event Wsop è oramai molto vicino e i bookmaker si divertono a quotare le possibilità di vittoria dei nove player, partendo dalla situazione chip count. Nella giocata che riguarda la prima eliminazione il titolo di “favorito” se lo contendono alla pari Badin Bounahra (con 19,7 milioni di chips) e Samuel Holden (a 12,3 milioni, nel ruolo di short) entrambi bancati a 3,75. È il secondo più corto al tavolo (con 13,8 milioni di fiches) e per questo l’eliminazione per primo di Anton Makiievskyi è data a 5 volte la posta, così come anche per quella di Pius Heinz, che conta poco più di 16 milioni di gettoni. Quotato a 11,00 per il ko anticipato di Ben Lamb (quasi 21 milioni di chips) così come quello di Matt Giannetti (24,7 milioni) e Phil Collins (23,8 milioni). Per i due player che invece si trovano al comando del chipcount, uscire per primi appare quasi impossibile: Eoghan O’Dea (quasi 34 milioni) paga 26,00, per il chipleader Martin Staszko (40,1 milioni) la quota sale a 34,00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>