WSOP 2009: I grandi protagonisti del poker mondiale

di Luciana Commenta

Il World Series Of Poker 2009 di Las Vegas, come ogni anno, conferma i campioni mondiali e scopre nuovi neo-campioni. Colpi di scena non sono mancati neanche quest’anno, qualcuno fa il pieno di trionfi tra piazzamenti a premio e braccialetti, e qualcun’altro rimane a bocca asciutta. Siamo oramai agli sgoccioli del Main Event di questa maratona di oltre un mese di giochi, e abbiamo visto sfilare i volti più noti del poker, perchè il WSOP è ogni anno un appuntamento da non perdere e esserci è già una tappa importante, vincere è ancora meglio.

Tra i nostri giocatori italiani i migliori sono stati Max Pescatori e Dario Alioto con un tavolo finale a testa e altri piazzamenti a premi. Amarezza e sconforto per Dario Minieri, che non si è fatto vedere in un’ottima forma, e complimenti comunque a tutti gli altri giocatori che hanno portato un pò dei nostri colori a Las Vegas, da Luca Pagano, Claudio RinaldiAlessio Isaia, Cristiano Blanco, Marco Traniello e altri. Rivelazione italiana è stata del giocatore Corrado Montagna, arrivato 43° al Main Event, podio mai raggiunto da nessun altro italiano, portando a casa 178.857 dollari.

Tra i nomi internazionali, hanno dominato i tavoli verdi Gus Hansen, Daniel Negreanu, Bernand Grospellier, Sandra Naujoks, Vanessa Rousso, Jennifer Harman, Phil Ivey, Jeff Lisandro, Antonio Esfandiari, Phil Hellmuth, Chris Ferguson, Joe Hachem, Isabelle Mercier, Vitaly Lunkin, Ludovic Lacay e tanti altri.

Il titolo di “giocatore dell’anno alle WSOP 2009” è stato dato ufficialmente all’ italo-australiano Jeff Lisandro (in foto) con 3 braccialetti conquistati in questo evento. Per noi di Poker Mondiale è un pò una vittoria italiana, date le sue origini della nostra patria. Lisandro è senza dubbio uno dei migliori giocatori degli ultimi anni, da quando ha iniziato a giocare ai tornei di poker, dopo aver sempre giocato sui tavoli di cash game.

Un altro grande protagonista di Las Vegas è Phil Ivey (in foto) con 2 braccialetti conquistati in questo evento, il settimo in tutta la sua carriera. Phil è uno dei più stimati e apprezzati giocatori al mondo, le sue strategie di gioco sono ammirate e studiate da chi inizia ad avvicinarsi al gioco del poker. Sia Lisandro che Ivey sono dei giocatori molto temuti dagli avversari, averli nello stesso tavolo verde, è un pò come fare un patto con il diavolo, la loro sicurezza domina in ogni situazione.

Altri due protagonisti che vogliamo citare, sono Brock Parker e Greg Mueller, tutti e due hanno conquistato i loro primi 2 braccialetti in questo evento. Indimenticabile è stato l’heads up con Daniel Negreanu, in cui Parker riesce a spuntarla con decisione e determinazione, mettendo le mani sul primo braccialetto, dove seguirà anche il secondo. Mueller è un ex giocatore di Hockey e in questo evento convince definitivamente anche sul suo talento da pokerista, vincendo 2 braccialetti.

Las Vegas ruba o mantiene i sogni, e tutti noi siamo giocatori a caccia di sogni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>